Troppe truffe e irregolarità, confermato taglio fondi Ue alla Sicilia

26/06/2019 (La Sicilia.it) «Gravi carenze nella gestione e nei controlli» dei Fondi europei. È sostanzialmente questa la motivazione con cui la Corte Ue ha respinto definitivamente il ricorso dell’Italia contro il taglio di circa 380 milioni di euro ai fondi europei per la Sicilia (Por 2000-2006). In pratica l’Ue non ha versato 380 milioni di euro di fondi stanziati per la Sicilia perché chi doveva controllare (la Regione) non ha controllato e questi fondi sarebbero finiti a fondo perduto in truffe e raggiri su progetti mai realizzati e comunque c’era il rischio che non fossero spesi per assenza di programmazione.

L’articolo completo qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *