Offese e foto inneggianti alla violenza contro polizia sui social: 2 arresti




da newsicilia.it

PALERMO – Vilipendio aggravato nei confronti della Repubblica, delle istituzioni e delle forze armate. Sono queste le accuse rivolte a due giovani di Cefalù, in provincia di Palermo, rispettivamente di 33 e 22 anni.

Sui loro profili social avrebbero postato immagini estremamente offensive e inneggianti alla violenza nei confronti delle forze dell’ordine, come “Gli unici stranieri gli sbirri nei quartieri – fuck the police”.

Si tratta di episodi accaduti negli ultimi mesi del 2016 che gli agenti hanno potuto accertare dopo un monitoraggio della rete.

Le indagini sono partite dopo la scoperta di un post sul profilo della 22enne che inneggiava alla violenza contro le forze dell’ordine, nel quale vi era l’immagine di un’auto della polizia in fiamme accompagnata da scritte offensive.

Grazie all’aiuto della Dogis di Palermo, dunque, i poliziotti sono riusciti a risalire alla giovane e al secondo responsabile.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *