Differenziata, promossi e bocciati: ecco la classifica di tutti i comuni agrigentini




[dropcap]



[/dropcap]di Giulio Giallombardo per agrigentonotizie.it

Il “primo della classe” è Sant’Angelo Muxaro, fanalino di coda, invece, è Camastra. Sono i due estremi della classifica dei comuni agrigentini alle prese con la raccolta differenziata. I dati relativi al 2017 sono stati diffusi dall’ufficio speciale della Regione per il monitoraggio e l’incremento della raccolta differenziata nei comuni siciliani. Le amministrazioni più virtuose, che hanno superato il 65 per cento di raccolta nel 2017, verranno premiate il 12 aprile, nel centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania, dove si svolgerà il decimo Salone internazionale dell’ambiente “Progetto Comfort”.

Il podio della classifica, dunque, è per Sant’Angelo Muxaro, che si trova al primo posto tra i Comuni agrigentini ed al quinto posto in Sicilia, con il 75,75 per cento. Promossa anche Sambuca di Sicilia, seconda nella provincia ed ottava in Sicilia con il 74,61. Sul gradino più basso del podio Joppolo Giancaxio, terza nell’Agrigentino e dodicesima in Sicilia con il 73,63 per cento.

Per trovare, invece, Agrigento, bisogna scorrere fino alla parte bassa della classifica. Il capoluogo è al 348esimo posto con il 4,99 per cento. Non va meglio per Licata, che si piazza agli ultimi posti, al 357esimo con il 3,71 per cento. Leggermente meglio Canicattì al 213esimo posto con il 26,66 per cento. Ultima in classifica Camastra, 365esima con appena l’1,46 per cento.

LA CLASSIFICA COMPLETA DI TUTTI I COMUNI AGRIGENTINI

Sant’Angelo Muxaro al quinto posto in Sicilia con il 75,75 per cento

Sambuca di Sicilia all’ottavo posto con il 74,61

Joppolo Giancaxio al dodicesimo posto con il 73,63 per cento

Ribera al 17esimo posto con il 70,81 per cento

Raffadali al 23esimo posto con il 69,07 per cento

Grotte al 25esimo posto con il 68,24

Castrofilippo al 26esimo posto con il 68,22 per cento

Santa Margherita Belice al 32esimo posto con il 66,79 per cento

Comitini al 39esimo posto con il 64,74 per cento

Montevago al 44esimo posto con il 64,33 per cento

Realmonte al 45esimo posto con il 64,14 per cento

Lucca Sicula al 52esimo posto con con il 62,48 per cento

Santo Stefano Quisquina al 55esimo posto con il 61,72 per cento

Bivona al 60esimo posto con il 60,61 per cento

Menfi al 66esimo posto con il 59,27 per cento

Casteltermini al 72esimo posto con il 57,77 per cento

Porto Empedocle al 74esimo posto con il 57,39 per cento

Villafranca Sicula al 75esimo posto con il 57,09 per cento

Siculiana all’81esimo posto con il 56,21 per cento

Montallegro al 91esimo posto con il 53,93 per cento

Calamonaci al 104esimo posto con il 50,84 per cento

Caltabellotta al 114esimo posto con il 48,93 per cento

Alessandria Della Rocca al 131esimo posto con il 43,49 per cento

Racalmuto al 150esimo posto con il 39,86 per cento

Cattolica Eraclea al 151esimo posto con il 39,59 per cento

San Giovanni Gemini al 176esimo posto con il 34,01 per cento

Ravanusa al 179esimo posto con il 33,52 per cento

Cammarata al 182esimo posto con il 33,19 per cento

Sciacca al 185esimo posto con il 32,55 per cento

Burgio al 188esimo posto con il 32,10 per cento

San Biagio Platani al 193esimo posto con il 31,43 per cento

Aragona al 195esimo posto con il 31,15 per cento

Cianciana al 196esimo posto con il 30,69 per cento

Canicattì al 213esimo posto con il 26,66 per cento

Santa Elisabetta al 230esimo posto con il 23,30 per cento

Lampedusa e Linosa al 281esimo posto con il 16,35 per cento

Favara al 288esimo posto con il 14,77 per cento

Campobello di Licata al 293esimo posto con il 14,45 per cento

Agrigento al 348esimo posto con il 4,99 per cento

Naro al 356esimo posto con il 3,79 per cento

Licata al 357esimo posto con il 3,71 per cento

Palma di Montechiaro al 359esimo posto con il 3,10 per cento

Camastra al 365esimo posto con l’1,46 per cento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *