Catania, lasciano un bimbo in auto sotto il sole: un poliziotto rompe un finestrino e lo salva




da gds.it

Abbandonano un bimbo di quattro anni in auto sotto il sole cocente e si allontanano. È accaduto, lo scorso sabato pomeriggio, in un parcheggio dell’aeroporto di Catania. Una guardia giurata in servizio presso lo scalo ha visto il piccolo in auto che cercava disperatamente di aprire la vettura e ha allertato la polizia di Frontiera.

Gli agenti giunti sul posto hanno visto il bambino dentro un’auto, Audi A6, con targa svizzera, chiusa a chiave. Era sudato e, colto da ipertermia per l’elevata temperatura che si era sviluppata all’interno dell’abitacolo, cercava di aprire le portiere sbattendo le manine sui finestrini e chiedendo aiuto.

Un poliziotto, capendo che la situazione era drammatica, ha deciso di infrangere con il calcio della propria arma d’ordinanza un finestrino posteriore riuscendo ad aprire la vettura e salvando il piccolo.

Il Sovrintendente intervenuto ha riportato ferite alle mani, causate dalle schegge del finestrino infranto. Poco dopo, è giunta la mamma del piccolo, S.L.N. di 28 anni e il compagno P.R. di 32 anni.

Il bambino, insieme alla madre, è stato accompagnato presso il presidio sanitario dell’aerostazione.  La donna e il compagno sono poi stati condotti negli uffici di polizia e sono stati denunciati per abbandono di minore in concorso fra loro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *