#seseialcocoasivede

“Calci e pugni contro la compagna”, arrestato disoccupato

Redazione SikeliaNews 15 maggio 2018 0
“Calci e pugni contro la compagna”, arrestato disoccupato







Di agrigentonotizie.it

Calci e pugni alla compagna. Una trentenne che prima chiede “aiuto” ai carabinieri e poi, anche in via precauzionale, viene portata al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. L’uomo – il presunto aggressore – poche ore dopo e stato arrestato, dai militari dell’Arma, per l’ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, il quarantaduenne è stato posto agli arresti domiciliari.

E’ accaduto tutto durante la notte di domenica. Ad un certo punto, la donna si sarebbe presentata – stando alla ricostruzione ufficiale del comando provinciale dell’Arma di Agrigento – alla caserma dei carabinieri del Villaggio Mose. Chiedeva “aiuto”, chiedeva di essere ascoltata. La donna pare che presentasse chiari segni di percosse e i militari dell’Arma, con tutte le cautele del caso, hanno avviato l’audizione.

La trentenne avrebbe, dunque, riferito d’essere stata, poco prima, presa a calci e a pugni dal suo compagno. Non vi sarebbe stato un motivo scatenante – o almeno ieri non è stato reso noto dai carabinieri – per quella che sembrerebbe essere stata l’ennesima lite fra i due. Una lite che sarebbe sfociata in veri e propri maltrattamenti. I militari dell’Arma dopo l’attività di ricostruzione e una breve attività investigativa sono riusciti a rintracciare e ad arrestare il quarantaduenne agrigentino disoccupato. Dovrà rispondere, adesso, dell’ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia.

La donna, nel frattempo, in via precauzionale, era stata fatta portare all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento dove i medici avrebbero diagnosticato e refertato escoriazioni e tumefazioni. Non è stata resa nota, ieri, dai carabinieri, la prognosi refertata.

Vai all’articolo originale




Lascia un commento »