#seseialcocoasivede

Agrigento: commerciante preso a sprangate per una rapina

Redazione SikeliaNews 19 maggio 2018 0
Agrigento: commerciante preso a sprangate per una rapina








Di agrigentonotizie.it

“Dammi i picciuli”, “dammi i picciuli ti dissi”. Un commerciante trentenne di Agrigento è stato sorpreso da due balordi – con in mano una spranga di ferro e con il volto parzialmente coperto dal cappuccio della felpa – in via Mazzini. Aveva appena calato la saracinesca della sua attività lavorativa. Era l’una circa, della notte fra giovedì e ieri. II trentenne agrigentino, appena ha visto sbucare fuori dalla vegetazione i due che non hanno perso tempo a fare la “richiesta”, ha tentato la fuga e allungando il passo ha urtato contro uno dei due delinquenti che è finito sul selciato. Voleva forse raggiungere la propria autovettura, l’agrigentino e mettersi in salvo. E’ stato però raggiunto e colpito, con la spranga di ferro, almeno un paio di volte, alla testa. Mentre era sull’asfalto, dopo che i criminali Io avevano violentemente colpito, il commerciante è stato perquisito. Avevano chiesto e poi hanno cercato i soldi, i rapinatori. Non hanno però trovato niente e, a mani vuote, i due malviventi si sono dileguati. Pare che inizialmente si siano allontanati a piedi. Non è naturalmente escluso che, a poca distanza, avessero lasciato un ciclomotore o un’autovettura.

II trentenne agrigentino è stato soccorso e portato all’ospedale “San Giovanni di Dio” dove i medici gli hanno dato quattro punti di sutura alla testa e dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti sanitari necessari. Una decina almeno i giorni di prognosi che gli sono stati diagnosticati. Della terribile tentata rapina, dopo un primo intervento dei poliziotti della sezione “Volanti”, si sta adesso occupando la Squadra Mobile della Questura di Agrigento. Gli agenti hanno già sentito la vittima della tentata rapina e ieri, per tutta la giornata, sono stati al lavoro per tentare di acquisire quanti più filmati possibili dalle telecamere di video sorveglianza poste su via Mazzini e nelle zone immediatamente adiacenti. I poliziotti della Mobile stanno cercando di fare in fretta per identificare i due criminali.

Dovrebbe trattarsi di due giovani, verosimilmente agrigentini.

Vai all’articolo originale

Lascia un commento »