M5s, deputata Mannino ed ex capogruppo Nuti non rispondono ai PM




[dropcap]



[/dropcap](ANSA) – PALERMO, 28 NOV –
L’ex capogruppo alla Camera del M5S, Riccardo Nuti, si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti ai pm che lo avevano convocato per interrogarlo sulla vicenda delle firme false apposte alla lista grillina per le comunali di Palermo del 2012. Il deputato si è anche rifiutato di rilasciare il saggio grafico richiestogli dai magistrati. Stessa scelta avevano fatto gli altri due indagati interrogati oggi: la parlamentare nazionale Claudia Mannino e il marito, Pietro Salvino.

(ANSA) – PALERMO, 28 NOV – La deputata nazionale Claudia Mannino, indagata per le firme false alla lista di 5 stelle alle comunali di Palermo del 2012, si è avvalsa della facoltà di non rispondere davanti ai Pm che l’avevano convocata per l’interrogatorio. La parlamentare si è anche rifiutata di rilasciare il saggio grafico richiesto dai magistrati. Stessa scelta ha fatto il marito, Pietro Salvino, attivista del movimento recentemente indagato. Salgono a tre gli indagati che non hanno risposto ai magistrati. Finora si è sottoposta a interrogatorio solo l’attivista Alice Pantaleone.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *