#seseialcocoasivede

Dichiarazioni dell’Assessore alla Cultura, Ambiente, Turismo, Tempo Libero e Spettacolo di Casteltermini, dott.ssa Francesca Ferreri

Redazione SikeliaNews 8 Giugno 2019 0
Dichiarazioni dell’Assessore alla Cultura, Ambiente, Turismo, Tempo Libero e Spettacolo di Casteltermini, dott.ssa Francesca Ferreri








N.B.  Questo contenuto è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un prodotto di SikeliaNews-

“Negli ultimi giorni fatti pretestuosi che sii sono verificati nel Comune di Casteltermini mi impongono d’intervenire a difesa del mio operato e della mia persona.

Sono una Castelterminese d’adozione, fidanzata prima e sposata poi con un ragazzo di Casteltermini da diversi anni.

 Il mio primo “bagno di folla” con la popolazione di Casteltermini sarebbe dovuto avvenire con la festa più importante della cittadina , quella dedicata alla “Santa Croce”. Un grande impegno al quale mi sono dedicata con entusiasmo e sacrificio nella fase preparatoria già a partire da aprile e fino alla fine di maggio. Sempre presente, nelle Giunte e nelle varie Conferenze di Servizi con il Sindaco, gli altri Assessori, le Forze dell’Ordine e tutte le altre organizzazioni ed associazioni di categorie interessate all’evento.

Come già noto, per gravi motivi di ordine pubblico l’esito della festa è stato negativo. Un fatto gravissimo che è dispiaciuto a tutti creando anche un danno economico agli operatori commerciali e turistici di Casteltermini.  Ora, ed è questo che veramente da un lato fa sorridere e dall’altro fa arrabbiare, qualcuno vorrebbe strumentalizzare politicamente tale disdetta, attribuendo il fallimento della manifestazione alla mia assenza fisica di sabato primo Giugno. Non sa o non gli interessa sapere che ho onorato  il mio mandato con dedizione e ininterrotto impegno, nello specifico dell’evento ho intrattenuto continui e costanti contatti telefonici con il Sindaco e il Vice- Sindaco. Non sa o forse non vuol sapere e far sapere che nella medesima giornata ero impegnata nel matrimonio del mio unico fratello, che aveva stabilito la data delle nozze più di un anno fa, quando nessuno poteva auspicare ad una mia futura nomina come Assessore, né tanto meno potevo supporre lo spostamento della data della Festa di Santa Croce dalla quarta domenica di Maggio ai primi di Giugno.

In ogni caso appare veramente pretestuoso e volutamente meschino far ricadere sulla mia assenza i fatti di cronaca che hanno spinto le locali Forze dell’Ordine, la Prefettura, la Questura, e gli stessi organizzatori a sospendere la manifestazione; ci tengo a riferire per i non addetti ai lavori che non rientra tra le competenze del mio Assessorato la gestione dell’ordine pubblico,  pur non di meno voglio sottolineare il grande impegno profuso dal Sindaco nel tentare di trovare possibili soluzioni alternative alla sospensione della stessa Festa.

Vorrei poi far riflettere la popolazione, nonché il gruppo Consiliare del Movimento Cinque Stelle sul fatto che la mia presenza fisica poco, se non proprio nulla, avrebbe potuto influire sul regolare prosieguo della Festa dinanzi ad una intimazione di sospensione da parte del Prefetto e del Questore di Agrigento. Invito inoltre i Consiglieri del Movimento Cinque Stelle a continuare la loro opposizione politica in modo corretto come hanno sempre fatto, senza distrarsi perdendo tempo nel conferirmi gratuitamente il titolo virtuale di “capro espiatorio” delle vicende che hanno interessato la nostra cittadina la scorsa settimana. Non ho letto nessun commento negativo destinato a chi realmente ha determinato la sospensione della manifestazione, ma evidentemente è facile prendere di mira l’ultima nominata. Mi dispiace che qualcuno abbia avuto la percezione che io sia un Assessore assente, invisibile o latitante, ma purtroppo non sono un “Politico che calca scene da palcoscenico”, la mia natura riservata mi ha sempre portata a lavorare in modo silente e modesto visto che tutte le cose fatte nell’esercizio della mia funzione fanno parte del mio dovere, pertanto non ho mai ostentato con selfie,  trasmisssioni live, dirette facebook, post su twitter le attività che portavo in essere, perché nessuna persona di buon senso è alla ricerca costante dell’altrui virtual consenso.

Gli avversari politici nel tentare di screditare l’operato dell’Amministrazione tutta congiuntamente con il mio mandato, nel volere strumentalizzare un fatto di cronaca come quello avvenuto in questi giorni a Casteltermini, dovrebbero prima documentarsi adeguatamente e lealmente lavorare e collaborare nell’interesse della cittadinanza, in modo da evitare di sostenere tesi al limite del ridicolo.

Voglio precisare che in questo gioco “delle tre carte” si sta ledendo la mia immagine personale, pertanto riferisco che qualora abbiano a verificarsi in qualsiasi forma il persistere di tali comportamenti da parte di chiunque, procederò legalmente a difesa della mia persona”.

Lascia un commento »