Comunicato stampa Consiglio Comunale Sutera




N.B.  Questo contenuto è stato pubblicato integralmente e senza nessuna variazione come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un prodotto di SikeliaNews-

Giorno 22 ottobresi è svolto a Sutera il Consiglio Comunale in seduta ordinaria.

I punti all’ordine del giorno trattati oltre agli adempimenti preliminari, all’ approvazione dei verbali della seduta precedente sono stati :

-Approvazione del rendiconto di gestione Esercizio Finanziario 2018;

-Bilancio Consolidato Esercizio Facoltà di cui all’art. 233 bis, comma 3 del TUEL;

-Approvazione Regolamento Comunale per il bilancio partecipato;

-DDL 3/17, “Legge sulla Montagna. Istituzione delle Zone Franche Montane”. Sollecito approvazione proposta di emendamento integrale del Comitato regionale promotore delle Zone Franche Montane, da parte della Commissione III, Attività produttive dell’ ARS, quindi della Legge obbiettivo istitutiva delle Zone Franche Montane in Sicilia.

Tutti i punti all’ordine del giorno sono stati approvati con voto favorevole da parte del gruppo consiliare di maggioranza eletto con la lista “Per Sutera Unita”, mentre il gruppo di minoranza ha votato negativamente all’ approvazione del rendiconto di gestione Esercizio Finanziario 2018, votando successivamente in maniera positiva i restanti punti all’ ordine del giorno.

Il Sindaco, la Giunta, il Presidente del Consiglio e il gruppo consiliare di maggioranza vogliono evidenziare che l’ approvazione del rendiconto di gestione Esercizio Finanziario 2018 risulta determinante per avviare la procedura di stabilizzazione dei diciannove precari che da più di vent’anni attendono la garanzia di un contratto a tempo indeterminato, esso è appunto l’ultimo documento propedeutico per la conversione dei contratti a tempo determinato a contratti a tempo indeterminato dei dipendenti comunali precari. L’Amministrazione Grizzanti si è impegnata affinché i “PRECARI” del comune di Sutera venissero stabilizzati, si è adoperata affinché tutti i lavoratori avessero pari dignità lavorativa, in altre parole il Sindaco, la Giunta, il Presidente del Consiglio e i Consiglieri di maggioranza, hanno lavorato per assicurare a tutti i dipendenti la possibilità di sentirsi rassicurati da un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Dunque sarebbe dovuta essere una proposta di delibera scevra da condizionamenti partitici, pertanto la votazione sarebbe dovuta essere positiva per l’intero consiglio comunale. Invece i consiglieri di minoranza, Giuseppe Alessandro Piazza, Diego Di Carlo e Giuseppe Carruba, non hanno accolto favorevolmente la proposta di delibera, votando negativamente l’approvazione del rendiconto di gestione per l’anno 2018, atto propedeutico alla stabilizzazione dei dipendenti comunali. Ebbene la votazione è chiaramente l’unico strumento dei consiglieri comunali per esprimere il proprio dissenso, pertanto si evince che i consiglieri di minoranza non sono d’accordo con la volontà dell’Amministrazione Grizzanti di procedere alla stabilizzazione dei lavoratori precari. Dunque le possibili spiegazioni potrebbero essere due: i consiglieri di minoranza procedono alla votazione senza avere acquisito le necessarie conoscenze amministrative utili ad esprimere un voto consapevole, ignorano perciò la responsabilità di cui li hanno investito i loro elettori; oppure  bisogna ammettere che gli eletti nella lista civica “IL FUTURO SIAMO NOI”, sono disposti a sacrificare i contratti di lavoro dei dipendenti del comune al fine di ostacolare l’attività amministrativa del Sindaco, della Giunta e del Consiglio di Maggioranza.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *