Casteltermini, “M5s: Cittadini incontriamoci e programmiamo il miglioramento del nostro paese”.




N.B.  Questo contenuto è stato pubblicato integralmente e senza nessuna variazione come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un prodotto di SikeliaNews-

Cari Cittadini castelterminesi,

alle amministrative del 2017 ci siamo presentati per un unico e solo obiettivo: cambiare, migliorando, il paese in cui Viviamo. Ciò non è stato possibile non per il risicato divario elettorale intercorso tra il nostro candidato Sindaco, Filippo Pellitteri, ed il Sig. Nicastro, bensì per una “regolina” non rispettata da quest’ultimo candidato. Il Sig. Nicastro, infatti, come decretato dalla Corte d’Appello di Palermo -sentenza non più impugnabile sul punto – era ineleggibile. Egli ha dichiarato durante i Comizi ed in seno al Consiglio Comunale di aver rispettato perfettamente la Legge e di non essere  incorso in cause di ineleggibilità. Tuttavia, in base al giudizio dei Giudici, pare avrebbe falsato l’esito elettorale, o meglio, avrebbe Amministrato, lui e la sua Giunta, per conto di una intera cittadinanza senza averne realmente il DIRITTO.

Non entriamo nel merito dei disastri politico-amministrativi e della “latitanza politica” a cui abbiamo assistito (affermata anche da alcuni partner di Governo locale) durante i due anni a guida Nicastro. Non ce n’è bisogno, essendo stati palesi a tutti. A noi piace  parlare del nostro operato. Abbiamo avuto poco tempo a disposizione per dimostrare le nostre capacità, ma una cosa che è sicuramente emersa in maniera chiara è la volontà, finanche il desiderio, di migliorare Casteltermini, il quale è stato utilizzato da tanti operatori politici solo per meri interessi personali e poi totalmente abbandonato.

Sono numerosi i cittadini che hanno apprezzato il nostro breve operato, convinti che in paese si cominciasse a respirare un’aria nuova, un’aria di cambiamento.

Quell’aria è stata appositamente stroncata dalla fazione politica “guidata” da Nicastro per paura di perdere, probabilmente definitivamente, il controllo politico del territorio. Sono i primi a conoscere i propri errori e le proprie inadempienze e sanno, per certo, che sarebbe bastato poco per dimostrarsi non più bravi, ma semplicemente più attenti alle istanze dei cittadini.

Quell’aria di cambiamento è stata stroncata chiedendo ed ottenendo una sospensione della sentenza, ma soltanto nella parte che concerne la sostituzione di Gioacchino Nicastro,  con Filippo Pellitteri, facendo applicare in questo modo la teoria semplice da comprendere :”né Io e né Tu!”

Non sappiamo quanto durerà il Commissariamento, che dovrebbe avere seguito sino al giudizio della Cassazione, ma pensiamo che l’altra fazione temendo, probabilmente, un esito a lei avverso vorrebbe che si convocassero nuove elezioni prima che ciò avvenga, e magari nel frattempo allargare la propria compagine politica per battere ad ogni costo il MoVimento 5 Stelle. Quello stesso MoVimento 5 Stelle che ha fatto già tremare il sistema politico locale durante le ultime amministrative, ma soprattutto ha vinto il ricorso nei confronti di Nicastro e che ha dimostrato di saper amministrare meglio dei predecessori in pochi giorni,  grazie ad una sostituzione diretta che nemmeno noi 5Stelle ci aspettavamo, rischiando quindi di relegare in un angolo tutta la classe politica locale.

In attesa del giudizio della Cassazione, avendo quale unico obiettivo il miglioramento del nostro paese, noi organizzeremo una serie di incontri in cui analizzare le problematiche castelterminesi, discutere idee, azioni, interventi, insomma redigere una serie di punti programmatici che torneranno utili sia in caso di ritorno diretto al primo piano del Palazzo Municipale che, eventualmente, tramite elezioni.

Noi, attraverso il Sindaco sospeso Filippo Pellitteri, vantiamo il diritto di Amministrare questa città, Voi avete sicuramente il DIRITTO di vivere in un paese migliore: Incontriamoci e programmiamo!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *