#seseialcocoasivede

Casteltermini. Comunicato Consiglieri di Maggioranza

Redazione SikeliaNews 15 marzo 2018 2
Casteltermini. Comunicato Consiglieri di Maggioranza








N.B.  Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un prodotto di SikeliaNews.

Il Gruppo Consiliare di maggioranza esprime piena solidarietà al Sindaco e agli impiegati coinvolti nel grave episodio che si è verificato ieri.

I Consiglieri esprimono altresì profonda preoccupazione per il clima pesante che si respira nella collettività, clima sicuramente generato dal disagio che molte famiglie vivono ma a cui le Istituzioni devono e possono rispondere servendosi unicamente delle possiblilità offerte dalla legge, non certo avallando episodi da Far West.

Ci auguriamo che il clima sociale torni sui binari di compostezza e responsabile serietà, senza che nessuno soffi sul fuoco.

2 commenti »

  1. Enzo Termini 15 marzo 2018 alle 14:46 -

    Salve, volevo associarmi da cittadino alla solidarietà espressa dai consiglieri di maggioranza verso il nostro Sindaco Gioacchino Nicastro e tutti coloro che hanno vissuto questo dramma, questo gesto deve far riflettere non solo le istituzioni che vegliano o dovrebbero, sulla popolazione, ma anche la nostra piccola comunità sempre più martoriata da povertà per mancanza di lavoro. Ma un’ altra riflessione che mi pongo e sottopongo al municipio ed ai lettori è di quella porta a vetro che è stata installata in virtù proprio a monitorare in totale sicurezza tutte le entrate e le uscite del comune, attraverso dei pass che un addetto fornisce dopo che l’ utente esibisce un valido documento di riconoscimento. Questo eviterebbe già da subito di fare salire un potenziale pericolo, per cui chiedo che venga attivato questo servizio di portinetia. Grazie e speriamo che non succeda mai più un fatto così doloroso.

  2. Franco Firrera 20 marzo 2018 alle 15:01 -

    La porta a vetro caro Enzo Termini non è andata a buon fine per un fatto di coerenza, coerenza con la casa di riposo comunale, con l’elisoccorso accanto alla casa di riposo comunale, alla scuola materna accanto al liceo scientifico, alla miniera cozzo disi che si dice sempre che deve diventare museo minerario ma non vede mai la sua vera apertura, a l’ex ospedaletto in Piazza Mazzini, alla comunità alloggio per disabili gravissimi in Contrada Canalari, all’edificio in Via Jan Palach che doveva essere incubatore sociale, al macello comunale salita cozzo disi, al poliambulatorio nello spiazzale campo sportivo in Via Matteotti, al campetto di calcetto prima di arrivare al cimitero, al maneggio in Via Matteotti, sotto il campo sportivo, ai campetti di tennis abbandonati e a tutte le altre cose abbandonate come il pastificio Valle del Platani, la miniera stessa e la Montecatini oltre a tutte le strade distrutte e chiuse. Sicuramente ho dimenticato qualcosa ma una cosa è sicura, la porta di vetro che parli tu, è sicuramente incompleta proprio per coerenza in tutto quello che ho citato prima.

Lascia un commento »