Migranti: ottavo giorno di digiuno per Biagio Conte, ‘Per Paul e per tutti quelli come lui’




[dropcap]



[/dropcap]Palermo, 6 mag. (AdnKronos) – Ottavo giorno di digiuno e preghiera per Biagio Conte. Il missionario laico, fondatore della Missione Speranza e Carità di Palermo, prosegue il suo sciopero della fame per sostenere la battaglia di Paul, un ghanese che da anni lavora come idraulico alla Missione e che adesso rischia di essere espulso. Una protesta che fratel Biagio sta portando avanti “per Paul e per tutti quelli che si trovano nella sua situazione”. Sabato, il missionario ha ricevuto la visita del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dell’arcivescovo monsignor Corrado Lorefice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *