Municipio Comune di Casteltermini

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO – ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE n. 15 del 20 maggio 2020

COMUNE Dl CASTELTERMINI

Libero Consorzio Comunale di Agrigento

Piazza Duomo, n. 3 – Tel.0922/929001

P.e.c.: comunedicasteltermini(@pec.it

ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE n. 15 del 20 maggio 2020

OGGETTO: Modifica dell’Ordinanza n. 14 del 18 maggio 2020, inerente “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da CoVid-19, in applicazione del D.P.C.M. 26 aprile 2020 nonché dell’Ordinanza contingibile ed urgente del Presidente della Re ione Siciliana n. 18 del 30 a rile 2020”.

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

RICHIAMATO il Decreto dell’Assessore regionale alle Autonomie locali ed alla Funzione pubblica, n. 1 17 del 28 aprile 2020, di nomina a Commissario Straordinario con le funzioni del Sindaco e della Giunta municipale;

RICHIAMATA la propria Ordinanza contingibile ed urgente n. 14 del 18 maggio 2020, con la quale sono stati regolamentati – nel periodo intercorrente tra il 18 maggio 2020 ed il 07 giugno 2020 – le attività all’interno del territorio comunale, in ossequio alle disposizioni emanate dai Governi nazionale e regionale;

VISTA la circolare esplicativa n. 17 del 19 maggio 2020, a firma del Capo del Dipartimento regionale della Protezione civile con la quale sono stati forniti chiarimenti in ordine ad alcune disposizioni dell’Ordinanza del Presidente della regione n. 21 del 17/5/2020;

RITENUTO, pertanto, di dover, più precisamente, fornire i necessari chiarimenti alla disposizione contenuta nell’art. 6 della predetta Ordinanza del Presidente 21/2020 rubricato “Servizi alla persona” riportato al punto IO nella ordinanza commissariale n. 14 del 18/5/2020;

CONSIDERATO che, in caso di emergenze sanitarie e di igiene pubblica, ai sensi dell’art. 32 della Legge n 833/1978 e dell’art. 1 17 del D.Lgs. n. 1 12/1998 e ss.mm.ii., le Ordinanze contingibili ed urgenti sono adottate dal Sindaco, quale rappresentante della comunità locale nell’ambito del territorio comunale;

VISTO l’art. 50, commi 5 e 6, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e ss.mm.ii. (T.U.E.L.);

VISTO l’O.R.EE.LL.;

VISTO lo Statuto del Comune di Casteltermini;

RITENUTO, per tutto quanto, fin qui premesso, di dover modificare il punto IO della propria

Ordinanza contingibile ed urgente n. 14 del 18 maggio 2020;

FERMO RESTANDO QUANTO DISPOSTO DALL’ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE N. 14 DEL 18 MAGGIO 2020

ORDINA

  1. il punto 10 della medesima Ordinanza – 14 del 18 maggio 2020 – è così modificato:

“sono autorizzati a svolgere i servizi alla persona – acconciatori, barbieri ed estetisti – anche a domicilio e, dunque, in luogo diverso dai locali destinati all’esercizio dell’attività esclusivamente nei seguenti casi:

in modo saltuario ed eccezionale, presso il domicilio del cliente in caso di impedimento per ragioni di salute di quest’ultimo;

presso i luoghi ove si svolgano eventi e/o spettacoli;

nei luoghi di cura e nelle case di riposo, di riabilitazione, di detenzione, nelle caserme o altri luoghi oggetto di specifiche convenzioni con Pubbliche Amministrazioni.

I superiori servizi alla persona resi a domicilio o in luoghi diversi dai locali destinati all’esercizio dell’attività devono essere svolti nel rispetto delle disposizioni di cui alle Lineeguida di cui all’Allegato I all ‘Ordinanza n. 21 del Presidente della Regione Siciliana e, altresì, resi dai titolari di imprese o da loro dipendenti che esercitano l’attività nel pieno rispetto delle normative vigenti.

DA’ MANDATO al Responsabile di P.O. n. l, di trasmettere la presente Ordinanza al Segretario Generale ed ai Responsabili di P.O. nn. 2, 3 e 4, affinchè provvedano, ognuno per quanto di competenza, alla esecuzione della stessa, nonché la pubblicazione — ai fini dell’opportuna conoscenza da parte della cittadinanza — all’Albo Pretorio-online e la diffusione tramite i mezzi ritenuti maggiormente conducenti allo scopo.

RENDE NOTO

  • che, salvo il fatto costituisca più grave reato, il mancato rispetto degli obblighi nonché delle limitazioni e/o divieti contenuti nella presente Ordinanza, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da € 400,00 a € 3.000,00;
  • che, nei casi mancato rispetto delle presenti disposizioni da parte delle attività commerciali di vendita al dettaglio ed artigianali, si applica, altresì, la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni;
  • che il mancato rispetto delle prescrizioni di cautela igienico sanitaria e dell’adozione delle necessarie misure come disposte e raccomandate dalle norme vigenti in materia di prevenzione, contenimento e gestione del rischio epidemico da CoVid-19, richiamate in premessa, con negligenza imprudenza imperizia, può configurare fattispecie di reato ex art. 452 in relazione all’art 438 c.p. (delitti colposi contro la salute pubblica), anche in forma concorsuale.

DISPONE

l’immediata trasmissione della presente Ordinanza:

  1. al Signor Prefetto di Agrigento, ai sensi dell’art. 54, comma 4, del T.U.E.L.;
  2. al Comando della Polizia Locale e della Stazione dei Carabinieri di Casteltermini, cui spetta il compito di darvi esecuzione, ponendo in essere i conseguenti controlli;
  3. alle Direzioni Sanitare di: l . R.S.A. “Salvatore Nicastro”, 2. Casa di riposo per anziani “Lillo Firrera”, 3. Casa di riposo per anziani “Malva”;

AVVERTE

ai sensi dell’articolo 3, comma 4, della Legge 7 Agosto 1990, n. 241 e ss.mm.ii., che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso:

  1. giurisdizionale al T.A.R. Sicilia – sede di Palermo, ai sensi del combinato disposto degli artt.2, lett. b), e 21 della L. 1034/1971 e ss.mm.ii. nel termine di sessanta giorni da quello in cui l’interessato ne abbia ricevuta la notifica o ne abbia comunque avuta piena conoscenza;
  2. straordinario al Presidente della Regione Siciliana, esclusivamente per motivi di legittimità, entro centoventi giorni decorrenti dal medesimo termine di cui sopra, ai sensi dell’articolo 8 del D.P.R. 24. l . 1971, n. 1 199 e dell’art. 23 dello Statuto della Regione Siciliana.

Dalla Residenza Municipale, 20 maggio 2020.

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

dott. Antonio Garofalo

IL COMANDANTE LA POLIZIA LOCALE

dott. Calogero Sardo

IL RESPONSABILE DI P.O. 3

Geom. Giuseppe Ballone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *