Casteltermini, atti vandalici durante la notte




Casteltermini 16/10/2018 (SkileliaNews) – Poco fa la nostra compaesana/amica Antonella Scarnà ha scritto un lungo post sul suo profilo facebook denunciando ciò che è successo stanotte nel suo quartiere.  Ecco il suo “sfogo”.

“Caro dolce Paesello, tu che stai li immobile, fermo a guardare il tempo che passa, senza poter fare nulla, senza poterti difendere da tutta la cattiverià da tutto il vandalismo che, giorno dopo giorno, ti circonda sempre più.
Allora, tocca a noi, cara gente, fare qualcosa, magari controlliamo di più i nostri figli, aspettiamoli la notte quando rientrano per assicuraci in che stato rientrano. I ragazzi, gli stessi bravi ragazzi che di giorno vanno a scuola e stanno a casa, la notte girano e commettono atti vandalici, come quello che hanno combinato stanotte. Nel loro entusiasmo di rompere i vetri delle auto, non capiscono il danno che fanno.. Ma no per un vetro, ma per loro stessi per la loro maleducazione, per la loro famiglia.
In quel momento, fortuna ha voluto, che la videocamera fosse spenta. Grazie a Dio.. basta poco per mettere nei guai e portare a cose gravi un padre di famiglia che vede rompere il vetro della sua auto.
Stanotte vi siete divertiti ad andare in giro e rompere lunotti.
Bravi meritate la medaglia al valore, per la vergogna che recate al paese. Poveri genitori ad avere figli cosi, cosa hanno fatto di male?? Io penso che l’unico sbaglio che hanno fatto i vostri genitori sia stato quello di avere fiducia in voi.”

Ci associamo al grido di Antonella. SikeliaNews condanna fermamente gli atti vandalici descritti, i passatempi a cui devono dedicare il proprio tempo i giovani non sono certo questi. Attiviamoci tutti affinchè i giovani prestino le proprie attenzioni a passatempi costruttivi, non distruttivi. Spieghiamo loro che il tempo non va sprecato così, dialoghiamo con loro, cerchiamoli e confrontiamoci. Il disagio c’è ed i giovani vanno ascoltati. Fermo restando il fatto che l’atto vandalico è un reato e come tale va condannato.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *