Carola, ‘una vittoria della solidarietà’




“Sono sollevata dalla decisione del giudice, che considero una grande vittoria della solidarietà con tutte le persone come i rifugiati, i migranti e i richiedenti asilo, e contro la criminalizzazione degli aiuti in molti paesi in Europa”. Lo dice Carola Rackete, commentando la decisione del gip che non ha convalidato il suo arresto. La comandante della Sea Watch 3 si dice “molto commossa per la solidarietà espressa nei miei confronti da così tanta gente”. “Voglio sottolineare – prosegue la capitana – che tutto l’equipaggio della Sea Watch 3 ha reso questo possibile e nonostante che l’attenzione si sia concentrata su di me, è come una squadra che abbiamo tratto in salvo le persone, ci siamo presi cura di loro e le abbiamo portate in salvo”. Infine Carola Rackete rivolge “un grande ringraziamento alla squadra degli avvocati che ha fatto un lavoro fantastico per assistermi”.

ANSA 

 




1 thought on “Carola, ‘una vittoria della solidarietà’

  1. Il Giornale: Le Ong cavalcano la sentenza “Agiremo come la Sea Watch”. Sono bianco, non ricco e siciliano ma dopo aver disobbedito reiteratamente all’ALT dei militari, io la Sea Watch l’avrei silurata. E i parlamentari, eletti e pagati dal popolo italiano, che si sono recati a bordo della nave incriminata per complimentarsi con il capo della ciurma? E la magistratura? “Che figura di merda…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *