Arriva l’influenza: a letto 5 milioni di italiani

Non dovrebbe essere particolarmente pesante quest’anno la stagione influenzale, ma l’influenza metterà a letto comunque dai 4 ai 5 milioni di italiani, con un 40% di casi tra 0 e 18 anni, un altro 40% tra i 18 e i 65 e un 20% tra gli over 65. I virus responsabili saranno H1N1, H3N2 e il Virus B Phuket, ma il probabile arrivo di un altro virus, il virus B Brisbane, potrebbe portare a un aumento del numero di casi, complice anche un’altra incognita rappresentata dalle condizioni meteorologiche, che se saranno particolarmente rigide potrebbero facilitare l’influenza.

Questa la previsione del virologo e ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell‘Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco, a margine della presentazione di una campagna di prevenzione e informazione dell’influenza del Moige, Movimento italiano genitori. Come riiporta l’Ansa.

Secondo il virologo prof Gianni Rezza non bisogna però confondere l’influenza con un banale raffreddore, i sintomi dell’influenza sono: febbre elevata – superiore ai 38° – mal di  testa, dolori articolari e muscolari e a volte sintomi respiratori con tosse secca.

Si può prevenire l’influenza con il vaccino – disponibile nelle farmacie dalla metà di ottobre – prescrivibile dal proprio medico curante e offerto gratutitamente dal SSN alle categorie più fragili di salute: tutte le persone che superano i 65 anni di età e coloro che soffrono di malattie croniche, come il diabete, diturbi respiratori o malattie dell’apparato cardiovascolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *