Scoperto un falso fisiatra: denunciato 48enne e sequestrato lo studio




[dropcap]



[/dropcap]da agrigentonotizie.it

Di lui, inizialmente, si parlava come di un medico capace di fare “miracoli”. E grazie ai tanti pazienti che vi si recavano, in due o tre mesi avrebbe racimolato qualcosa come 50 mila euro.

I dubbi sul suo conto – venuti improvvisamente a galla – si sono però moltiplicati e l’attività investigativa – comprensiva di accertamenti e verifiche mirate – ha portato i carabinieri di Raffadali a fare scattare la denuncia alla Procura della Repubblica di Agrigento. Quell’uomo, prima ritenuto capace di grandi cose per rimettere in piedi le persone, non era nient’altro che – stando alle ricostruzioni dei carabinieri – un finto fisiatra. E’, dunque, per le ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione e truffa che un marocchino quarantottenne, A. A., è stato deferito. L’inchiesta, sviluppata dai carabinieri nel corso di circa un mese, è stata coordinata dal procuratore aggiunto Salvatore Vella.

I locali – a Raffadali – dove il finto fisiatra aveva allestito lo studio ambulatoriale sono stati sequestrati, esattamente come tutte le strumentazioni per effettuare elettrostimolazioni e manipolazioni. Anche due raffadalesi – i coniugi che, secondo l’accusa formalizzata da carabinieri e Procura, avrebbero “procacciato i clienti” – sono stati deferiti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *