Il Rettore dell’Università di Catania e nove docenti dell’Ateneo sono stati sospesi dall’esercizio del pubblico ufficio.




[dropcap]



[/dropcap]L’ordinanza di sospensione, come riferisce LiveSicilia, è scattata in quanto gli interessati avrebbero truccato i concorsi presso l’Ateneo. L’accusa è di  associazione a delinquere finalizzati alla corruzione e alla turbativa d’asta.

“Università bandita” è il nome dato dalla DIGOS all’operazione succitata.

I concorsi truccati, secondo le indagini, sono 27: di cui 17 per professore ordinario, 4 per professione associato e 6 per ricercatore. Sono in totale 40 i professori iscritti nel registro degli indagati, provenienti dagli atenei di Bologna, Cagliari, Catania, Catanzaro, Chieti-Pescara, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Padova, Roma, Trieste, Venezia e Verona.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *