Casteltermini. Incontro/Dibattito “La tratta di esseri umani”. Il C.I.F. incontra gli studenti




Casteltermini 17/02/2019 (SikeliaNews)Giovedì 21 febbraio 2019 il C.I.F. Centro Italiano Femminile incontrerà alle ore 09:30 gli studenti dell’I.I.S.S. “Madre Teresa di Calcutta” ed alle ore 11:15 gli studenti dell’I.I.S.S. “Archimede” nell’incontro/dibattito “La tratta di esseri umani” – L’esperienza dell’Unità di Strada a Palermo.

L’iniziativa del C.I.F. tende a sensibilizzare i ragazzi sul delicato tema dei senzatetto e degli indigenti: ognuno di essi ha una storia alle spalle, una storia di degrado, di abbandono, di solitudine.  Ma soprattutto per far conoscere da vicino il problma della tratta delle ragazze. Racconteranno le proprie esperienze i volontari dell’Unità di Strada a Palermo della Parrocchia Sant’Antonino, un’esperienza unica vissuta da chi al volontariato ci crede davvero.

La Parrocchia di Sant’Antonino aderisce al Coordinamento antitratta Favour e Lovett, che prende il nome da Favour Nike Adekunle e Loveth Edward: due giovani scomparse; erano di origine nigeriana e sono rimaste vittime della tratta delle schiave. Il coordinamento nasce nel 2012 dalla comune e spontanea iniziativa di diverse organizzazioni ed enti che operano nel territorio di Palermo e che hanno espresso la volontà di avviare un percorso di rete e contatto volto a tutelare i diritti fondamentali delle giovani donne straniere vittime di tratta per lo sfruttamento sessuale. Gli obiettivi che persegue il coordinamento sono:
– costruire un programma di lavoro per avviare percorsi di riflessione, confronto, prevenzione e contrasto del fenomeno della tratta;
– sensibilizzare la cittadinanza sui diritti violati delle donne e minori sottoposte a condizione di sfruttamento e tratta ponendo al centro la dignità e la libertà della persona;
– richiedere giustizia dinanzi alle istituzioni e autorità competenti per i casi di violazione dei diritti fondamentali delle vittime della tratta nel nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *