#IORESTOACASA PREPARANDO LA TORTA DANUBIO DI VINCENZO GALIONE

Sì, avete proprio ragione, sto stalkerando e sfruttando tutti: amici, parenti, conoscenti, professionisti, commercianti, artigiani… proprio tutti! Il mio #IORESTOACASA vi perseguita ovunque e le mie continue notifiche danno anche molto fastidio. Ma ci sta, ci sta tutto. Ci stanno i nervi, le ansie, le discussioni, le prese di posizione, le antipatie, le risate.

In questo periodo di tensione sociale tutti possiamo tutto. Certo, non valicando i limiti della legalità e del rispetto verso l’altrui persona. A tal proposito noi di Sikelia abbiamo deciso all’unanimità di limitare le nostre pubblicazioni ai soli cominicati ufficiali ed ai nostri contributi personali. Sono giorni di incertezza, di rabbia e di paura, non volevamo infierire più di tanto sugli animi già molto provati.

E visto che un po’ tutti vi siete dedicati all’arte culinaria, il mio #IORESTOACASA di oggi lo dedico proprio a voi, a voi che ogni giorno e a tutte le ore pubblicate succulenti manicaretti e fate venire l’acquolina in bocca anche a chi osserva giornalmente un ferreo regime dietetico. Naturalmente io non faccio parte di questa categoria, pur rispettando i maître à penser di tale ideologia.

E come potrei mai far parte di questa categoria con un cugino pasticcere? Ditemi come! Oggi, di buon mattino, apro Facebook e mi ritrovo una colazione virtuale strabiliante: la Torta Danubio con scaglie di cioccolato fondente… ma si può? Mio cugino Vincenzo inonda da sempre la mia home di Facebook di dolci, torte, panettoni, colombe, pasticcini, cupcake, semifreddi, ecc… ma mai scrivere ricette e mai darle a me neanche in privato. Non ci crederete ma è vero, i pasticceri sono gelosissimi delle loro dosi e dei loro ingredienti segreti! Mi indica approssimativamente il metodo di preparazione e gli ingredienti, poi devo fare da me. Infatti aspetto che mi fornisca lui…

“Facci tosta” come sono ho detto: “Stavolta no, stavolta pubblico la ricetta!” Naturalmente col beneplacito dell’artista. Contattato via whatsapp (ci rivedremo un giorno…), Vincenzo ha subito acconsentito alla pubblicazione. Io meraviglisamente stupita.

 “È doveroso allegerire un po’ le nostre giornate, fate un lavoro splendido con Sikelia, è doveroso nei vosri confronti e nei confronti di tutti i castelterminesi che ce la stanno mettendo proprio tutta nell’osservare le regole imposte. Pubblica la ricetta e fai il mio in bocca al lupo a tutti”.

Mio cugino Vincenzo Galione… un mostro di bontà!

INGREDIENTI:
Farina 00 per dolci 500 grammi
Burro ammorbidito  50 grammi
Zucchero semolato 40 grammi
Miele 10 grammi
Sale 10 grammi
Lievito di birra 25 grammi
Scaglie di Cioccolato 120/150 grammi
Latte 300 grammi
PROCEDIMENTO:
Mettere tutti gli ingredienti in planetaria, tranne latte e scaglie di Cioccolato. Iniziare ad impastare a velocità moderata con gancio aggiungendo il latte poco alla volta.
Quando l’impasto sarà ben liscio, morbido, ed asciutto (circa 20 minuti) aggiungere le scaglie di Cioccolato fino ad una giusta distribuzione per tutto l’impasto (ci si può aiutare con lavorazione a mano).
Prendere l’impasto ottenuto, farne una pagnotta tonda e riporlo in una ciotola precedentemente spolverata di farina, impellicolare e riporre in forno tiepido spento (40/45 gradi) fino al raddoppio del volume (circa 20/25 minuti).
Ottenuto ciò, togliamo l’impasto dalla ciotola e lasciamolo riposare su di un piano di lavoro precedentemente spolverato di farina per 10 minuti. Dopo di che iniziamo a spezzare l’impasto in pezzi da 35 grammi circa, arrotondiamo i pezzi ottenuti e poniamoli in un teglia rotonda di diametro di 25 cm con bordo alto 7,5 cm precedentemente spennellata con burro, iniziando dal bordo ed attaccando una all’altra le pagnotte ottenute, fino a riempire tutta la teglia, considerando che al centro andrà una pagnottella gli eventuali Spazi rimasti verranno colmati con la lievitazione.
Terminata questa fase riporre la teglia in forno tiepido spento (40/45 gradi) e far lievitare fino al bordo. Uscire la teglia dal forno e lasciare riposare 15 minuti a temperatura ambiente. Successivamente spennellare delicatamente la superficie del dolce con uovo sbattuto ed infornare in forno preriscaldato a 170 gradi per 20/25 minuti.
Sfornare lasciare intiepidire e sformare il dolce.
Sarà morbidissimo e goloso
L’eventuale dolce rimanente è consigliabile conservarlo in sacchettino o pellicola per far si che mantenga più a lungo sapore e morbidezza.
DIVERTITEVI E RILASSATEVI TUTTO PASSERÀ PRESTO …….BUON LAVORO
FATEMI SAPERE…..GRAZIE
Quindi… fategli sapere… e fate sapere anche a me, mi raccomando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *