Agrigento, ingoia moneta antica dopo essere stato beccato dai custodi: denunciato nisseno




Di Pietro Geremia per siciliareporter.com

Un quarantenne originario di Caltanissetta è stato denunciato dalle forze dell’ordine di Agrigento per reati contro i beni culturali e scavo abusivo.

Il fatto sarebbe avvenuto alcune settimane fa quando l’uomo sarebbe stato beccato da un custode in una zona di grandissimo interesse archeologico di Agrigento mentre era intento a scavare nel circondario.

Vedendosi scoperto, l’Indiana Jones al negativo avrebbe avuto la brillante idea di ingoiare una moneta antica con la vana speranza di poterla farla liscia. Il karma della cultura sembra però che abbia voluto metterci lo zampino facendo rischiare di far soffocare il tombarolo che sarebbe stato portato immediatamente al pronto soccorso dell’Ospedale San Giovanni di Dio dove i medici, dopo un’operazione di estrazione, sarebbero riusciti a recuperare il prezioso manufatto.

Sul posto dello scavo abusivo si sono immediatamente precipitati gli uomini della polizia di stato i quali hanno dapprima identificato il depredatore di reperti antichi e successivamente avviato le indagini di rito atte ad accertare la presenza quasi accertata di complici specializzati nel settore.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *