RICONOSCIMENTO ALLA CARITAS A. PETYX DI CASTELTERMINI DALLA COMMISSIONE INTERNAZIONALE PER I DIRITTI DELL’UOMO

Riceviamo e pubblichiamo

La commissione Internazionale per i diritti dell’uomo SMM-IHRC (special Monitoring Mission — International Human Right Commission in Italy), ha assegnato un attestato di gratificazione e di riconoscimento, semplice nella forma ma profondo nel contenuto, sotto segnalazione del Cav. Prof. Salvatore Rizza (volontario della SMM IHRC), alla Caritas A. Petyx di Casteltermini, per l’impegno profuso nell’aiutare con devozione e spirito di sacrificio i più deboli e le famiglie che si sono trovate in difficoltà durante la pandemia.

Ringraziamo l’IHRC per averci onorato di questo riconoscimento, dichiara Concetta Consiglio portavoce e volontaria della Caritas, e in modo particolare il Cav. Prof. Salvatore Rizza per essersi ricordato della Caritas ed averci segnalato.

Abbiamo affrontato tante difficoltà, paure e ostacoli; ma l’esserci stati ha fatto la differenza nelle vite di tante famiglie; molte sono state le famiglie che hanno bussato alla nostra porta per chiedere aiuti di prima necessità e quant’altro.

E’ stato molto gratificante ricevere questo attestato di riconoscimento, ma con questo non vogliamo dimenticare tutti i benefattori privati e associazioni che ci hanno collaborato e che teniamo a ringraziare.

Vogliamo ricordare pure tutti i volontari della Caritas che, anche se sono stati assenti nel periodo di pandemia, per motivi di età o di salute, ci hanno sempre sostenuti nelle nostre iniziative, in particolare la nostra ex-responsabile Crocetta Cuffaro.

A nome del parroco don Carmelo, presidente della Caritas, e del Signor Nicolò Minnella, nominato coordinatore nel periodo di emergenza, e di tutta la Caritas, rinnoviamo il nostro grazie di cuore a tutti”.

Con delega del Coordinatore nazionale dell’IHRC Cav. Rag. Pietro Sicurelli, il Cav. Prof. Salvatore Rizza consegna l’attestato all’arciprete don Carmelo Lo Bue e al Signor Nicolò Minnella, ringraziandoli e congratulandosi con loro, a nome suo e del coordinatore, del prezioso contributo dagli stessi offerto, con le concrete azioni intraprese nel contrastare i disagi causati dalla pandemia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *