NON OGGI!!

 

“In giorni come questo la morte sembra inarrestabile, ma noi dobbiamo guardarla in faccia e dire: NON OGGI.

Tutti i libri che abbiamo letto, tutto lo studio, la pratica, la teoria è servito tutto a guardarla in faccia e dirle: NON OGGI.

Non importa quanto siano disperate le condizioni di un paziente, NON OGGI.

Non importa se neanche i pazienti ci credono più, NON OGGI.

Da oggi in poi voi dovete ricordarvi perché siamo qui: per metterci in mezzo tra i pazienti e la stronza.

Questo è essere medici.”

 

In questi mesi mi sono abituata a vivere non più alla giornata, ma all’ora o al minuto, non solo in famiglia, ma anche nel lavoro e nella vita in generale.

Ho imparato a cogliere quello che la vita mi dona, in ogni suo aspetto.

Quando l’ansia o la paura provano ad assalirmi dico tra me e me: “Non oggi”.

Le parole sopracitate di Doc, mi hanno ricordato che nelle piccole e grandi difficoltà basterebbe fermarsi un attimo, pensare e dire alla stronza figurata (ansia, morte, negatività, dolore) NON OGGI.

Dovremmo ricordarci della dicitura “Non oggi” in un impeto di impulsività, aggressività, violenza, sconforto e negatività.

Dovremmo ricordarci di agire come essere umani e non in modo violento.

Oggi siamo simili alle bestie, sempre a lottare con violenza, combattiamo ma senza ragione.

Dovremmo avere l’immunità di gregge contro la stupidità e l’inettitudine, invece di gregge abbiamo solamente il pensiero senza fondamenta e l’inesistenza del bene comune, ma solo il proprio egoismo.

Non è oggi il tempo della scelleratezza, oggi è il momento di comportarsi per il meglio.

 

Una blogger ignorante, ma NON OGGI.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *