Master Foodie Sicilia

Master Foodie Sicilia: si parte da Palermo

Palermo – 11/04/2014 – (SikeliaNews) – Un evento culinario innovativo, in cui il pubblico sarà chiamato ad affiancare le giurie tecnica e critica nella valutazione dei piatti. Master Foodie Sicilia, la cui prima edizione prende il via da Palermo, vedrà sfidarsi 5 food blogger siciliane, esperte in preparazioni culinarie di alto livello, ed offrirà, anche ai non addetti ai lavori, l’opportunità di esprimere il proprio parere, diventando, di fatto, protagonista di una manifestazione che toccherà tutte le provincie siciliane e che si propone di far parlare di sé.

Master Foodie SiciliaLa partenza è stata fissata per le ore 20.00 di lunedì 14 aprile 2014 presso il Castello a Mare di Natale Giunta, in via Filippo Patti 2, a Palermo, dove le cinque concorrenti dovranno dare il massimo per aggiudicarsi il primato. Le blogger proporranno il loro piatti esclusivamente alle giurie tecnica e critica, composte complessivamente da 15 elementi, mentre gli chef di Natale Giunta riproporranno, fedelmente, i piatti al pubblico in sala, dando modo alla giuria popolare di esprimersi a riguardo.

Ben fornite di elementi di qualità, le due giurie saranno composte da nomi prestigiosi della ristorazione, dell’enogastronomia e del mondo del giornalismo. Lo chef Peppe Giuffrè sarà il Presidente di quella tecnica, e dovrà giudicare i piatti dei food blogger insieme ad altri due chef, Max Mangano e Gigi Mangia; ma anche insieme al Gran Maestro Fiduciaro Amira, Mario Di Cristina; a Roberto Vivaldi, Bailli del Bailliage di Palermo de “La Chaine des Rôtisseurs”; infine, alla food blogger Tiziana Nicoletti.

La giornalista enogastronomica Alessandra Verzera, invece, sarà il Presidente della giuria critica, insieme a  Teresa Di Fresco, vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia; Mario Indovina, fiduciario Slow Food Palermo; Giampiero Cagni, del Gambero Rosso; Rosetta Cartella, dell’Accademia Italiana della Cucina; i giornalisti Daniele Lo Porto e Francesca Giunta, quest’ultima sorella del patron del ristorante ospitante; Fulvio Pastorella, re della movida palermitana.

«Una manifestazione che potrà fare emergere talenti – commenta Mario Di Cristina, Gran Maestro della Ristorazione e fiduciario AMIRA, una delle più importanti associazioni di Maître Italiani, Ristoranti e Alberghi – ma solo se sapranno curare i dettagli. Si diventa Grandi Maestri della Ristorazione solo per meriti particolari, per quel talento personale che eccelle in particolari dimostrazioni, ma anche per l’esperienza fatta sul campo. E’ un lavoro impegnativo che deve guardare a tanti aspetti. I giovani di oggi, per esempio, hanno delle buone basi perché le scuole fanno tanto, ma non hanno visto e respirato il mondo. Dovrebbero avere il coraggio di andare via, lasciare la loro terra e cercare di capire come funziona altrove. Poi, tornare e mettere a frutto quanto imparato. Ovviamente mi riferisco anche alle lingue, senza le quali non puoi sperare di crescere. Almeno in questo lavoro».

Insomma, un evento… da gustare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *