IL LOCKDOWN MUSICALE DI ANTONIO GAETA

È in rialzo la curva dei contagi da Coronavirus, i virologi lo dicevano da tempo che nel mese di Ottobre si sarebbero visti i risultati di un’estate di viaggi, scampagnate, vacanze al mare e in montagna, ecc. ma tutti credevamo essere inutili allarmismi, che il peggio fosse passato. Purtroppo ci stiamo rendendo conto che non è così. Antonio Gaeta ed io invitiamo pertanto tutti a continuare a seguire le elementari regole anti Covid: igienizzare bene le mani, evitare di toccarsi gli occhi, distanziarsi gli uni con gli altri di almeno 1,5 m e indossare sempre la mascherina. Solo così il virus non l’avrà vinta!

Chi è Antonio Gaeta? Antonio Gaeta ha già scritto alcuni articoli per Sikelia, articoli che riguardavano il suo passato a Casteltermini, oddio… il nostro passato. Perché con Antonio ho condiviso la mia adolescenza al liceo e la mia gioventù “chiazza chiazza”, la sua laurea, i suoi primi lavori come architetto, prima che prendesse la decisione di dedicarsi all’insegnamento e quindi di trasferirsi in quel di Mantova, città in cui vive attualmente con Lucia, sua moglie, e dove insegna materie tecniche in un Istituto Tecnico Industriale.

Non ci sentivamo da un bel po’ con Antonio, presi come siamo dalle nostre vicissitudini quotidiane. Ed è un vero peccato non sentirsi più spesso, perché è bellissimo ricordare il nostro passato, le nostre risate, le nostre allegre scampagnate con schitarrate di “O mare nero, o mare nero o mare ne, tu eri chiaro e trasparente come me…”. Ci si divertiva con poco: chitarre, qualche vecchia pianola, qualche bongo e via con le nostre performance canore, altro che Karaoke!

 

Antonio ha da sempre fatto parte di band locali, al telefono gli ho chiesto di ricordarmi i nomi delle band e dei musicisti, ma lui mi ha risposto: “Potrei dimenticarne qualcuno, vorrei solamente che tu menzionassi il maestro Carmelo Licata, sempre presente quando avevamo bisogno di un buon amico da cui trarre conforto e di un buon critico musicale a cui fare riferimento, una persona speciale. Con Carmelo abbiamo costituito il trio dei Clan Boys con Franco Circo voce e chitarra, il maestro voce e sax ed io al piano”. La band è stata operativa per serate, veglioni, feste, cerimonie, ha organizzato festival canori per i bambini e, soprattutto, ha fatto tanto pianobar. Il nostro indimenticabile buon Carmelo…

Con la band Blue Shark ed altri componenti, Antonio ha vinto persino la finale della selezione regionale del Cantamare nel 1994. Come dimenticare le tournée estive nei paesi limitrofi? La sottoscritta sempre presente, sia alle prove in campagna che in giro per la Sicilia come supporter. Per ultimo ha fatto parte della band The Blues Mobile per qualche esibizione in piazza a Casteltermini e in piazze dei paesi vicini.

È proprio perché Antonio ha una carriera musicale tanto variegata alle spalle che da qualche anno a questa parte collabora attivamente al Laboratorio Musicale dell’Istituto Superiore “Fermi” di Mantova, in cui, nei vari progetti a tema musicale, vengono coinvolti studenti, docenti e personale tutto.

Dopo questa doverosa presentazione andiamo al dunque. Post lockdown Antonio Gaeta mi contatta e mi chiede: “Durante i mesi di reclusione forzata, nei tempi morti in cui non facevo DAD, ho ripreso la mia vecchia passione del pianobar ed ho realizzato alcune cover, credi che ai lettori di Sikelia interesserebbe ascoltarle e visualizzarle sul mio canale YouTube?”. “Certamente – rispondo prontamente io – i lettori di Sikelia sono molto sensibili quando si tratta di musica”. “Ok, allora te le invio poco alla volta in modo che periodicamente tu possa pubblicarle ed i lettori assaporarle al meglio”.

P.s. Antonio Gaeta mi ha pregato dirvi che tratterà un po’ tutti i generi musicali, in modo da accontentare tutti i palati… anche quelli più raffinati: “Immaginatelo come un viaggio musicale negli anni e nella storia della musica dove mi cimenterò di volta in volta in generi diversi e arrangiamenti vari”.

Le cover sono:

Fragile di Sting (1987)

Libertango di Astor Piazzolla (1974)

Io canto di Laura Pausini (2006)

1 thought on “IL LOCKDOWN MUSICALE DI ANTONIO GAETA

  1. Conosco Antonio da tempo… insegniamo nella stessa scuola e viviamo nello stesso condominio. Senza nessun tipo di lusinghe… Tonino ( lo chiamo così amichevolmente ) è un grande Uomo!
    Grazie mille per la condivisione, a presto.
    Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *