Il comune di Agrigento stacca la spina alla cultura

13/07/2019 (Sikelianews) Agrigento. In un momento non molto florido per le casse del comune di Agrigento, arriva una decisione drastica: da luglio non si pagheranno più le utenze all’antichissima Biblioteca Lucchesiana.

A renderlo noto il direttore don Angelo Chillura, il quale ha ricevuto una lettera proprio dal comune. La biblioteca, quindi,  polo culturale della città e punto di riferimento per tanti ricercatori, rischia la chiusura, per poche migliaia di euro di utenze.

Il neo assessore al Bilancio Francesco Cuzzula è determinato sull’azione intrapresa dichiarando ai microfoni di in3minuti che “la Biblioteca non è di proprietà del comune”.

Si stacca così la spina ad un bene culturale che grava sulle casse comunali per circa 13.000 euro l’anno. Una cifra davvero irrisoria per un ente e per una comunità che intanto si candida a capitale italiana della cultura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *