Fireworks over NYC

fiSOlofia di Nicola Palmeri selezionato all’International Filmmaker of New York. Unico film italiano in concorso




traduzione dal NY Elite Magazine

Nicola Palmeri è un Filmmaker indipendente. Siciliano di Casteltermini, si laurea in Informatica con una tesi sulla elaborazione delle immagini digitali. Si occupa di informatica applicata alla multimedialità, didattica, montaggio video e motion graphics. Ha curato l’immagine per aziende leader in Europa, adesso gestisce e coordina l’area tecnologica e multimediale in una bellissima scuola del sud ed è sempre impegnato con le sue produzioni indipendenti.

 

Incontro con l’Autore: NY Elite Intervista al regista Nicola Palmeri

NY Elite: Congratulazioni per essere stato selezionato ufficialmente al prestigioso International Filmmaker Festival di New York. Cosa ne pensi di essere stato accettato al festival di cinema IFFNY 2018 e di avere il tuo schermo cinematografico a New York City?

Nicola Palmeri: Avere una proiezione del corto a New York è per me, e anche per tutto il nostro gruppo, una notizia eccezionale! E ancora di più non mi aspettavo la selezione al prestigioso festival IFFNY. 

NY Elite: Tra le 500 candidature in tutto il mondo, il tuo film è stato selezionato tra i primi 40 per IFFNY. Cosa significa questo per te in termini di rappresentazione del tuo paese in questa competizione cinematografica internazionale?

Nicola Palmeri: Al mio paese, quando si arriva ad un traguardo importante o quando si raggiunge una stabilità economica, si dice: “ha trovato l’America!” .Questa espressione deriva dai fenomeni migratori che il popolo siciliano generò nel dopoguerra sbarcando sul suolo americano. Ecco, io in questa occasione vorrei simpaticamente usare questa espressione sperando che sia di buon auspicio per il prosieguo del progetto. Per noi è senz’altro motivo di orgoglio. Confrontarsi con così tanti filmmakers e riuscire ad essere tra i 40 selezionati ci riempie di gioia e ci ricompensa delle fatiche che abbiamo fatto per realizzare il nostro corto. Alcuni stanno già avvisando parenti ed amici che vivono in USA per assistere alla proiezione con un semplice messaggio: “i fiSOlofi hanno trovato l’America!”

NY Elite: Con quale progetto partecipi a IFFNY 2018? Di cosa si tratta?

Nicola Palmeri: È la storia dalla quale sono nate tutte le storie. Un uomo, Nino, si chiede chi ha creato il mondo. E soprattutto si chiede chi ha creato Dio. Davvero non volete sapere chi siete?

Ma se noi scoprissimo la verità? Cosa accadrebbe? Riusciremmo a sopportarne il peso? Riusciremmo a comprenderne il significato? Questo accade nel film, c’è chi non ha paura di sapere e c’è chi invita a desistere e a vivere tranquilli la nostra esistenza.

Il titolo è stato pensato in un momento mistico e comunica già al vostro inconscio, con una sorta di telepatia,  tutto il contenuto del film, ma non ve ne rendete conto. Noi siamo fiSOlofi e non filosofi.

Il film descrive con il linguaggio fiSOlofico quello che i filosofi dicono nei loro libri. La storia di fiSOlofia continuerà nelle vostre menti anche dopo la visione e sarà un film di vitale importanza per la vostra esistenza.

Il nostro è un ambizioso progetto transmediale perché vogliamo creare il mondo dei fiSOlofi  non solo realizzando un lungometraggio, ma anche una web serie e uno spettacolo teatrale.

NY Elite: Chi altro è coinvolto nella realizzazione di questo progetto? Raccontaci un po ‘di più sulla storia e chi c’è dentro.

Nicola Palmeri: Le colonne portanti del progetto siamo io e il mio amico produttore Sergio Francesco Distefano che ha creduto fin da subito all’idea. Assieme abbiamo messo su un bel team dove a legarci soprattutto c’è l’amicizia e il rispetto reciproco. Abbiamo avuto la fortuna di avere il grande attore Antonello Puglisi, protagonista di oltre 40 film italiani. All’inizio era un po’ restio a partecipare in un cortometraggio, poi appena ha letto la storia ha trovato quella originalità che non aveva visto in altri progetti e c’ha preso gusto. Siamo sempre in contatto con Antonello e alla notizia della selezione a New York ovviamente è rimasto molto contento ed entusiasta. Un altro grande protagonista del film è Stefano Chiodaroli, attore, cabarettista, perfetto per il ruolo del circense. Anche con Stefano è nata una bella amicizia e stiamo portando avanti diversi progetti che spero diano i risultati aspettati. Poi c’è Nino Seviroli, il personaggio da cui è nato tutto. Il personaggio che si interroga sull’esistenza, addirittura si chiede chi abbia creato Dio. Con Nino c’è un’amicizia che dura ormai da venti anni. Con lui girai un altro cortometraggio nel 2006 vincitore di numerosi premi. Abbiamo fatto anche delle cose per una tv privata.

Vi dico solo che sempre per essere originali facevo girare a Nino per le vie di Agrigento con uno specchio sul petto e un microfono in mano. Io stavo alla camera mobile e inquadravo sempre lui. Le persone intervistate si vedevano solamente riflesse sullo specchio che portava addosso. Follie televisive, e grazie a queste follie comuni che io e Nino andiamo d’accordo dopo tutti questi anni.  Un altro grande attore è presente nel corto è Domenico Centamore , anche lui con una lunga ed importante carriera nel cinema italiano, che si è dimostrato professionista esemplare, pensate che, nonostante le sue scene siano state girate sull’Etna in condizioni non semplici, i suoi ciak andavano bene alla prima battuta. Tra le altre persone coinvolte nel progetto che vorrei citare, ci sono gli autori delle musiche Riky Ragusa e Leo Curiale, c’è il mitico Zio Totò protagonista anche di altri corti girati da me e c’è anche Francesco Puma, il critico cinematografico palermitano che ha uno spazio fisso nella tv nazionale italiana.

NY Elite: Che messaggio vuoi trasmettere con questo progetto?

Nicola Palmeri: Il messaggio è chiaro, interrogarsi chi siamo e cosa facciamo su questo pianeta.

NY Elite: La cerimonia di apertura del tappeto rosso e il gala dei premi si terranno presso il rinomato Kaufman Astoria Studios di New York. Hai intenzione di partecipare al Festival IFFNY che si terrà dal 25 al 29 maggio 2018? Cosa vuoi che il pubblico di IFFNY colga da questo film?

Nicola Palmeri: Vorrei che il nostro film riuscisse a trasmettere emozioni, a far riflettere sulle grandi domande della vita, ma senza perdere l’ironia e il buon umore che, penso, siano ingredienti indispensabili delle nostra vita.

NY Elite: Cosa rende un film fantastico secondo te? Ci sono alcune qualità che rendono un film migliore rispetto ad altri?

Nicola Palmeri: Senz’altro l’originalità. Raccontare storie ma trattarle in maniera diversa. Questo per me è la chiave vincente di un film. Inoltre il film perfetto per me deve coinvolgere lo spettatore in modo che resti incollato davanti lo schermo per scoprire come va a finire la storia. Il nostro corto è solo una finestra che abbiamo aperto in un mondo più ampio che vogliamo creare nel lungometraggio. Il lungometraggio avrà più punti di svolta, avrà un coinvolgimento dello spettatore che speriamo sia totale.

NY Elite: I 3 migliori progetti preferiti in cui sei stato coinvolto?

Nicola Palmeri: In primis c’è sicuramente il documentario su Tano Cimarosa, attore siciliano protagonista della famosa commedia all’italiana, un progetto che ho diretto e che ha coinvolto diversi attori famosi in Italia. E’ stato bello perché mi ha fatto conoscere diversi professionisti del settore dai quali ho imparato molto. E’ stato interessante lavorare per alcuni documentari sulla Sicilia realizzati per la nostra tv nazionale. Al terzo posto, non ultimo, c’è la regia di un insieme di video istituzionali di aziende leader italiane raccolti in un cofanetto in DVD  andato in stampa in 70.000 copie. Un progetto durato due anni di cui ne vado molto fiero. E  poi mi piace anche raccontarvi dei festival del cinema siciliani, il nostro MizzicaFILM giunto ormai alla decima edizione e State aKorti di cui sono co-direttore artistico. Ambedue fanno parte del Coordinamento dei Festival di Sicilia che raggruppa oltre trenta festival siciliani.

NY Elite: Quali sono i momenti salienti della tua carriera e i risultati raggiunti finora?

Nicola Palmeri: Essere in concorso al International Filmmaker Festival of New York ovviamente! Beh, comunque di cose ne ho fatte. Anche con altri film siamo stati vincitori in parecchi festival internazionali. Abbiamo anche noi un festival, abbiamo istituito il MizzicaFILM Festival, un festival itinerante dove ironicamente come premio diamo solamente una stretta di mano. Abbiamo realizzato un Orto Botanico dove, come la Walk Of Fame, dedichiamo non una piastrella ma un albero ad un artista siciliano che si è distinto nel mondo del cinema.

NY Elite: Ti esprimi creativamente in altri modi?

Nicola Palmeri: Mi occupo anche di applicazioni per dispositivi touch e di informatica. Contrariamente a ciò che si pensi, l’informatica è una disciplina molto creativa. La mia app più famosa è SCIENZI ,una calcolatrice scientifica parlante che parla tutti i dialetti d’Italia, presto avrà anche le voci di star famose. Scrivo storie e scrivo poesie ironiche in rima, spesso usando il dialetto siciliano. E poi scatto foto e dipingo. Ma i miei dipinti vedranno la luce molto più in là.

NY Elite: Che consiglio daresti a qualcuno che vuole intraprendere la carriera cinematografica?

Nicola Palmeri: Consiglio di studiare molto ovviamente, ma soprattutto consiglio di studiare se stessi per capire se realmente si ha qualcosa da raccontare. Il cinema è uno strumento per raccontare storie, per trasmettere emozioni, se si studia solamente e non si ha nulla da raccontare forse è meglio occuparsi di altre mansioni tecniche.

NY Elite: Quali sono le tue prospettive future?

Nicola Palmeri: L’obiettivo primario è quello di fare un lungometraggio, ma il fatto di realizzare ancora altri cortometraggi non mi dispiace. Poi voglio portare a termine alcune idee che uniscono informatica e cinema, sia con la realtà virtuale sia con i film interattivi e con le applicazioni.

NY Elite: Dove ti possono contattare le persone per saperne di più? … social media … agenzia, sito web

Nicola Palmeri: Sicuramente per ora i canali che uso di più sono sia facebook sia instagram, il mio sito web http://www.nicolapalmeri.it   non è tanto aggiornato per il momento, ma al termine di questa intervista lo sarà! 

www.nicolapalmeri.it

www.facebook.com/nicolapalmeri

www.mizzica.net

www.fisolofia.it

___________________________

About IFFNY Festival: http://iffny.com

Tickets: https://www.eventbrite.com/e/international-filmmaker-festival-of-new-york-tickets-45365788294

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *