Casteltermini. “Villa Maria – La Quiete” apre le porte




Casteltermini 21/03/2019 (SikeliaNews) – In occasione della 27esima edizione nazionale delle Giornate FAI di Primavera a Casteltermini per la prima volta si potrà visitare Villa Maria – La Quiete. Il 6 febbraio scorso sono stati resi noti i risultati definitivi del nono censimento nazionale de “I Luoghi del Cuore” promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo; ebbene, la nostra Villa Maria con 3.680 voti ha raggiunto il 12° posto a livello regionale e il 124° a livello nazionale.

La campagna promozionale è stata portata avanti dal comitato “Villa Maria – La Quiete, Luogo del Cuore”. A sostenere la candidatura sono stati la Pro Loco “Chiuddia” di Casteltermini, la Delegazione FAI di Agrigento e il Gruppo FAI Giovani, diverse associazioni e privati cittadini.

 

Villa Lo Bue prese il nome di Villa Maria soltanto nei primi anni del ‘900. Fu inatti edificata come casino di caccia dei Conti di Lemos alla fine del XVIII secolo. Durante tutto questo periodo la Villa fu oggetto di modifiche ed ampliamenti, che la portarono allo stato attuale. Il cambiamento più consistente lo subì verso la fine dell’800, quando da residenza rurale si trasformò nell’elegante residenza del Cavaliere Gaetano Melchiorre e delle sorelle Maria Rosaria e Giuseppina.

Il Cavaliere Gaetano, uomo benestante, istruito ed amante della bella vita e del lusso, risiedeva a Palermo, dove amministrava le attività minerarie e terriere della famiglia. Dati i suoi impegni lavorativi ed essendo quindi impossibilitato a trasferirsi, decise di far edificare nella sua Casteltermini il proprio angolo “liberty”. Venne così costruito a Casteltermini un bene di valore inestimabile, attorniato da un parco grande 4 ettari.

SABATO 23 e DOMENICA 24 marzo 2019 le porte di Villa Maria – La Quiete verranno aperte ore 09:00-13:00 / 15:00-17:00 (ultima entrata 30 minuti prima della chiusura). All’ingresso sarà richiesto con contributo a sostegno della missione del FAI.

I visitatori saranno piacevolente guidati dagli studenti apprendisti Ciceroni delle scuole secondarie di I e II grado.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *