#seseialcocoasivede

Casteltermini: “non è di mia competenza”, Il Sorriso risponde col cuore (di Michele Rondelli)

Michele Rondelli 13 Aprile 2018 0
Casteltermini: “non è di mia competenza”, Il Sorriso risponde col cuore (di Michele Rondelli)








Non è di mia competenza!”. Quante volte abbiamo sentito dire questa frase? spesso seguita dal nostro “allora a chi posso chiedere?”. Nella gran parte dei casi l’interlocutore non ti dà nessuna indicazione e quando ti risponde: “rivolgiti a tizio”, parte sistematicamente uno scaricabarile che porta, di tizio in tizio,  inevitabilmente al punto di partenza.

“Non è di mia competenza” è una frase semplice e abusata, utile a sfuggire alle responsabilità. Una frase che mette al riparo dal pericolo di dovere fare qualcosa che non ci compete, che più spesso ci salva anche da ciò che ci compete, che anestetizza la nostra coscienza, che non ci fa chiedere se quello che ci viene domandato è giusto, onesto, utile, morale. Non ha importanza, non è di mia competenza…

Se una Associazione come “Il Sorriso” chiede per favore la pulizia dello spiazzo che affianca la sede, perché l’erba alta è diventata perfetta per occultare i sacchetti di immondizia. Perché l’immondizia occultata alla vista si rivela inevitabilmente all’olfatto, perché il lezzo impedisce ai ragazzi di godersi il primo tepore primaverile, di chi è la competenza?

Non importa, è un caso questo in cui la competenza (reale o presunta) dovrebbe cedere il passo alla coscienza. Esporre i ragazzi de “Il Sorriso” al pericolo di mettere il piede su un vetro rotto, al rischio di prendere un morso di zecca non ha a che fare con la competenza, ritorno a dirlo, riguarda la  coscienza.

Dopo il giro di inevitabili “non è di mia competenza” il Direttivo, i Volontari e i Ragazzi dell’Associazione hanno deciso che la competenza è di chi non si arrende, di chi tiene alle cose, di chi ha a cuore i ragazzi, di chi avrebbe tutte le giustificazioni per tirarsi indietro ma si fa avanti.

Hanno tagliato, raccolto, ammucchiato e insaccato tutta l’erba; hanno rastrellato, ammonticchiato e messo nei sacchi l’immondizia… e lo hanno fatto con competenza, perché a volte le parole hanno sinonimi impossibili che vengono fuori solo in occasioni speciali, questa volta “competenza” è sinonimo di “cuore”, perché i ragazzi de “Il Sorriso” hanno fatto tutto con competenza… hanno fatto tutto col cuore.



Lascia un commento »