Casteltermini, caso Montecatini: verso la svolta?

12/09/2019 (Sikelianews) Casteltermini. Apprendiamo dal profilo social del giornalista Alan David Scifo che “il caso Montecatini” potrebbe, finalmente,  subire una svolta.

Riportiamo testualmente il post del giornalista:

<< A cosa serve il giornalismo? Dopo un anno di articoli, un libro, e diversi reportage si sblocca il caso della fabbrica Montecatini di Casteltermini chiusa dal 1994, oggi ammasso di ferro e amianto. L’assessore regionale all’Energia Alberto Pierobon oggi ha incontrato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa a cui ha chiesto di attingere alla contabilità speciale per bonificare l’immensa area. Inoltre verranno denunciati gli enti preposti alla bonifica che negli anni non hanno fatto nulla, lasciando che l’amianto ormai sgretolato, arrivasse in tutti i paesi dell’area del Vallone, dove i dati dei tumori ai polmoni sono di gran lunga superiori alla media. La strada è ancora lunga ma il tragitto è segnato. La foto è stata appena scattata dal treno Palermo – Agrigento, dove tra fichi d’india e ulivi sopravvivono anche i mostri creati (e abbandonati) dall’uomo >>

Scifo è stato ospite a Casteltermini per la presentazione del suo libro “Sud del Sud” in cui denuncia, tra le altre cose, anche la pericolosità del sito Montecatini. Grazie anche alla sua tenacia, insieme a quella di tanti volontari, il caso adesso è sotto i riflettori nazionali e si aprono, finalmente, nuovi scenari che lasciano ben sperare per la salute dei tanti cittadini del “vallone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *