A Casteltermini la “Biblioteca da asporto”

Forse possiamo trovare qualcosa di positivo nei lockdown prolungati di quest’ultimo anno, lockdown che probabilmente vivremo ancora per qualche tempo se continueremo a non rispettare le regole anti-Covid e se,  conseguentemente, i contagi continueranno a salire.

Come poter usufruire al meglio del tempo che passeremo in casa? Sono sicura del fatto che già molti di noi (almeno lo spero) abbiano ripreso in mano libri, fumetti, riviste, ecc. ed abbiano un po’ accantonato gli smartphone durante le zone colorate in cui ci è consentito uscire di casa soltanto per espletare le necessità quotidiane. Lo so, mettere da parte gli smartphone, ora come ora, comporta un gran sacrificio da parte nostra, abituati come siamo a smanettare continuamente, a intrufolarci nelle vite degli altri, a voler sapere prima di tutti cosa succede attorno a noi. La nostra routine è questa ed è alquanto difficoltoso abbandonare anche se solo per qualche ora questo status quo. Bisogna essere determinati e pensare ai benefici che se ne possono trarre.

Ci viene in aiuto l’idea avuta dall’Assessore alla Cultura dott. Francesco Mallia, un’idea che, almeno sui social (e ci risiamo con gli smartphone) è stata accolta da applausi virtuali. Ecco il post dell’Assessore Mallia pubblicato ieri sul suo profilo Facebook:

«In questo brutto periodo, segnato dalla presenza di un nemico invisibile che ha sconvolto le nostre abitudini, dopo un proficuo scambio di idee con i collaboratori che prestano servizio presso la nostra Biblioteca Comunale, abbiamo deciso di istituire, a titolo sperimentale, un nuovo servizio che, visto il particolare momento che ci troviamo a vivere, abbiamo chiamato “Biblioteca da asporto”. Chiunque vorrà impiegare il “tempo libero” imposto dalle restrizioni con una buona lettura potrà telefonare in biblioteca al numero 0922/ 916 615, dal lunedì al venerdì mattina, chiedere un titolo (o chiedere consiglio al personale in servizio) e concordare un prestito bibliotecario. Il nostro personale, nel rigoroso rispetto delle norme sanitarie, provvederà alla consegna a domicilio dei libri richiesti.

“Le idee racchiuse in se stesse s’inaridiscono e si spengono. Solo se circolano e si mescolano, vivono, fanno vivere, si alimentano le une con le altre e contribuiscono alla vita comune, cioè alla cultura.” (Gustavo Zagrebelsky)»

Un’idea grandiosa, che consentirà a grandi e piccini di usufruire della vasta gamma di testi che sono custoditi all’interno della nostra Biblioteca Comunale.

Per i grandi consiglio, oltre ai libri di vostra scelta, anche i tanti libri di Storia Patria di cui la Biblioteca dispone, conoscere in maniera più approfondita storia e personaggi del nostro territorio ci farà apprezzare ed amare ciò che siamo oggi, ciò che è oggi il nostro paese, ci consentirà di capire quante tradizioni si sono perse e quante ne sono arrivate sino a noi, chi e che cosa ha favorito la crescita del nostro paese, chi e che cosa ne ha provocato il lungo declino in termini di spopolamento e crisi economica. Magari a qualcuno verrà in mente qualche idea o proposito da poter realizzare per risollevarci un po’ da questo periodo buio.

Per i piccoli consiglio la lettura dei testi per bambini che, assieme ad altri libri, proprio qualche giorno fa, il Comune, sempre su proposta dell’Assessore Mallia, ha donato alla Biblioteca, perché un bimbo che legge sarà un adulto che riflette, pondera e decide in piena autonomia. La lettura stimola la creatività, aiuta nella scrittura, dà la possibilità di conoscere nuovi termini, di apprenderne il significato e di adoperarli in modo adeguato.

A questo proposito voglio invitarvi a leggere questo bellissimo articolo della logopedista Anna Gambarati, qui cito soltanto un passaggio: «La lettura offre numerosi spunti per stimolare l’apprendimento del bambino sotto tanti punti di vista: – la lettura di un libro favorisce e stimola l’ascolto e l’attenzione del bambino, pre-requisito fondamentale per ogni tipo di gioco e attività interattiva – la lettura di storie stimola la curiosità, la fantasia, la capacità di immaginazione e di astrazione – la lettura e la narrazione favoriscono la comprensione verbale e permettono di apprendere le prime parole in modo naturale – coinvolgere fin da piccolo un bambino nella lettura condivisa permette di costruire una buona relazione basata sullo scambio di emozioni, sull’interazione e sull’affetto».

https://www.annagambaratilogopedista.com/lettura-come-strumento-per-stimolare-il-linguaggio/

A breve verrà pubblicato l’elenco dei testi disponibili.

Buona lettura e buon apprendimento a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *