ED-Vision - grafica, web, editoria

Sicilia, l’odissea delle attese per una visita medica: tempi raddoppiati

Redazione SikeliaNews 21 ottobre 2017 0
Sicilia, l’odissea delle attese per una visita medica: tempi raddoppiati

Il record di Villa Sofia- Cervello: 135 giorni per l’ortopedia. Un bambino cardiopatico ha aspettato un anno al Di Cristina

di GIUSI SPICA per palermo.repubblica.it








Un bambino con un sospetto problema al cuore è costretto ad aspettare un anno per una visita all’ospedale Di Cristina di Palermo. Nell’ottobre del 2016 doveva attendere sette mesi. Il record spetta a Villa Sofia Cervello, dove i tempi per ottenere una visita ortopedica non urgente sono passati da 19 a 135 giorni, sei volte di più. Ma anche negli altri ospedali cittadini, le attese per visite specialistiche ed esami diagnostici sono lievitate. Un anno fa, per una mammografia all’ospedale Civico si aspettava cinque mesi, oggi ne servono quasi nove, mentre chi ha bisogno di una visita al cuore, al Policlinico deve aspettare quasi il doppio del tempo.

Gli ultimi dati forniti dai centri unici di prenotazione disegnano un quadro addirittura peggiore di quello tratteggiato nel dossier di Cittadinanzattiva appena presentato, che vede la Sicilia sforare la media italiana

 per cinque delle otto prestazioni considerate.

Le liste d’attesa restano uno dei buchi neri della sanità siciliana, come emerge dall’indagine dell’Osservatorio nazionale sul federalismo sanitario di Cittadinanzattiva: nel 2016 i tempi record per le prenotazioni rappresentano la prima causa di disservizi segnalata dai pazienti ai Tribunali del malato di Asp e ospedali.

La versione completa nel giornale in edicola e nell’edizione digitale.

Vai al link originale



Lascia un commento »