#seseialcocoasivede

Mattarella scioglie le Camere, ora il governo decide sulla data delle elezioni

Redazione SikeliaNews 28 dicembre 2017 1
Mattarella scioglie le Camere, ora il governo decide sulla data delle elezioni








(ANSA) – Il Quirinale ha deciso, il presidente Mattarella ha sciolto le Camere. Fine ufficiale della XVII legislatura. La doppia salita al Colle del premier Paolo Gentiloni – prima intorno alle 15 e poi poco dopo le 18 – ha accorciato i tempi.

Inizia il conto alla rovescia verso le elezioni politiche della prossima primavera. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sciolto le Camere dopo aver ricevuto al Quirinale prima il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (che oggi ha tracciato un bilancio del suo governo nella conferenza stampa di fine anno), seguito poi dai presidenti delle Camere Pietro Grasso e Laura Boldrini. Stasera il Consiglio dei Ministri dovrebbe indicare la data delle elezioni, presumibilmente il 4 marzo.

Mattarella quindi, dopo aver sentito i Presidenti dei due rami del Parlamento, ha firmato il decreto di scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, che è stato controfirmato dal Gentiloni. Subito dopo, comunica il Quirinale in una nota, il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti, è andato da Pietro Grasso e Laura Boldrini per comunicare il provvedimento di scioglimento delle Camere.

Cosa succederà fino alle elezioni

Nel periodo che separa l’Italia dal voto, Paolo Gentiloni continuerà a guidare l’esecutivo per gli affari correnti con una certa pienezza di forza politica: ha sempre evitato un voto di sfiducia e non si presenterà formalmente dimissionario. Ma al Quirinale già si ragiona sugli scenari post-voto, anche su quelli meno auspicati da Mattarella: i possibili tempi lunghi dovuti alla difficoltà di trovare una maggioranza parlamentare o l’impossibilità di formare un nuovo esecutivo e il conseguente ritorno al voto nel prossimo autunno. In questo caso Gentiloni rimarrebbe ancora in carica.

Un commento »

  1. Enzo 29 dicembre 2017 alle 0:22 -

    IL 26 LUGLIO 2017 VIENE APPROVATA DALLA CAMERA IL DDL RICHETTI ….

    ( ABOLIZIONE  DEI VITALIZI… IN SINTESI IL DDL PREVEDEVA ANCHE DI RICALCOLARE GLI ASSEGNI IN ESSERE CON IL METODO CONTRIBUTIVO, FACENDO RISPARMIARE SOLTANTO X IL 2016 BEN  75 MILIONI DI EURO  ) …

    IL 28 DICEMBRE VENGONO SCIOLTE LE CAMERE…
    SONO PASSATI BEN 5 MESI…ED IL SENATO È… RIUSCITO A MANDARE TUTTO A PUTTANE…
    VOLUTAMENTE…OVVIAMENTE… INFATTI Nelle scorse settimane VENIVA
    abbandonata DEFINITIVAMENTE LA PROPOSTA DI LEGGE GIÀ APPROVATA ALLA  CAMERA….

    IL 31 DICEMBRE MOLTE PIAZZE SI RIEMPIRANNO DI TANTISSIMI GIOVANI MOLTI DEI QUALI PURTROPPO DISOCCUPATI …CHE TRA UN CAZZEGGIO, SCUSATE SORGEGGIO E L ALTRO BRINDERANNO AL NUOVO ANNO FACENDO L ALBA…..E CI MANCHEREBBE NULLA DA OBIETTARE…

    MA …..

    P.S. RIEMPIRE QUALCHE SETTIMANA FA, ANCHE PIAZZA MONTECITORIO E PIAZZA MADAMA SEDE DEL SENATO….E FARE L’ALBA AD OLTRANZA PER FARE APPROVARE  IL DDL RICHETTI…. ??????

    FELICE ANNO NUOVO ITALIA….TANTI MA TANTI DI QUESTI SELFIEEEEEE….

    E IN CULO A VOI SENATORIIIIIII…..PAPPONI..
    Con osservanza un vostro disaffezionato…

Lascia un commento »