ED-Vision - Grafica, web, editoria

Prenotazione di esami clinici e diagnostici su WhatsApp, già 500 le richieste a Palermo

Redazione SikeliaNews 11 ottobre 2017 0
Prenotazione di esami clinici e diagnostici su WhatsApp, già 500 le richieste a Palermo








Oltre 500 richieste di prestazioni sanitarie inoltrate via WhatsApp dai cittadini nella prima settimana di apertura del servizio. Piace molto il nuovo sistema per prenotare visite ed esami specialistici a Villa Sofia, Cervello e Cto attraverso WhatsApp, l’applicazione di messaggistica gratuita per Smartphone, Iphone, Mac e Pc. Sono state 554 le richieste allo sportello on line del Centro Unificato Prenotazioni (Cup) dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti, diretta dal Commissario Maurizio Aricò.

Basta fotografare l’impegnativa del medico curante e inviarla attraverso WhatsApp a due recapiti telefonici. Per le prescrizioni urgenti (priorità U) o a “breve” (B), la foto con l’impegnativa del medico curante va inviata al 335 1062022. Per le impegnative che invece prevedono la priorità differita (D) O programmata (P), la foto va inviata al 335 1060823. Un operatore provvederà a contattare l’utente nel più breve tempo possibile.

Sono escluse dall’invio attraverso WhatsApp le richieste per esami di Laboratorio che non necessitano di prenotazione: basta recarsi direttamente presso i laboratori del Cervello e di Villa Sofia; per le prestazioni radiologiche, altre modalità sono indicate nel sito dell’Azienda www.ospedaliriunitipalermo.it, alla finestra del Cup.
Con l’attivazione del servizio di prenotazione con WhatsApp, messo a punto dal Servizio informatico aziendale, sono state disabilitate le linee di fax 091 7808101 e 091 7804067.

“I risultati della prima settimana – sottolinea il Commissario di Villa Sofia-Cervello Maurizio Aricò – lasciano intendere che il nuovo servizio piace agli utenti. Una modalità più pratica e moderna che semplifica la prenotazione. Ancora una volta una sanità amica, più vicina alllo stile di vita attuale di tutti noi”.

L’azienda non è nuova a iniziativa particolari e curiose. Appena due giorni fa è iniziato il servizio di ‘caccia ai colombi’. Per spaventare gli uccelli e costringerli a trasferirsi altrove garantendo così pulizia e decoro ai viali ospedalieri l’azienda ha reclutate 5 falchi addestrati per lo scopo



Lascia un commento »