ED-Vision - grafica, web, editoria

PAGHEREMO! (di Rita Bellanca)

Rita Bellanca 23 novembre 2017 1
PAGHEREMO! (di Rita Bellanca)








Casteltermini 23/11/2017 (SikeliaNews) – Delusa, amareggiata, costernata, avvilita. Potrei continuare all’infinito, ma sono queste le “emozioni” che genera il mio animo guardandomi intorno, guardando il mio paese, guardando il degrado e guardando, soprattutto, la “monnezza” dei miei compaesani.

Al netto del “la ditta appaltatrice non ci ha informati a dovere sin dall’inizio”, al netto delle “mozioni” presentate in consiglio comunale, al netto di “tu ce l’hai sempre con i cittadini e non con chi ha voluto ciò”, al netto di “o si è con noi o contro di noi”, al netto di “tu ci fa a parti a chiddri” (spero di aver “nettato tutto”), voglio anticipare ai castelterminesi che nel 2018 PAGHEREMO! PAGHEREMO all’incirca l’importo pagato sino ad oggi. PAGHEREMO perché parte di noi è incivile, è strafottente, è menefreghista, è maleducata, è egoista!

PAGHEREMO perché dopo ben 7 mesi dall’inizio della raccolta differenziata NON DIFFERENZIAMO. Torno proprio ora da un’accesa discussione con un operatore ecologico: stanco, spazientito, rassegnato. Attorno a noi montagne di sacconi colmi di tutto. Oggi è giovedì e quindi – da bravi cittadini quali sono – i castelterminesi conferiscono l’impossibile e l’impensabile. Dentro i sacchetti, nerissimi (per coprire bene!) o trasparenti come il velo (tanto la prendono lo stesso!), si trovano: plastica, carta, cartone, lattine, vetro, bucce di frutta, oltre a tutto quello che è possibile e umano (?) conferire. Chili, chili e chili di indifferenziata, che pesano, sporcano, e che PAGHEREMO!

Disservizi tanti, anzi troppi. E qui avete tutta la ragione di questo mondo. Ma col tempo alcune cose si sono rimesse a posto, altre sono in fase di assestamento, altre ancora tarderanno ad assestarsi. Non per questo dobbiamo continuare con la più assoluta inciviltà. Dobbiamo? Dovete! Perché io a stu giru sto “fieramente” fuori da Casteltermini e dai castelterminesi. La mia famiglia ha cercato di fare il meglio sin dall’inizio, la mia come tante altre famiglie educate, volenterose e rispettose.

La ditta ha ostacolato tutto ciò con ogni mezzo, a volte anche drastico: non raccogliendo i sacchetti che non rispettavano il conferimento giornaliero o impedendoci di andare a conferire nell’isola ecologica. Disagi che ha avuto anche chi, come la sottoscritta, si è sempre attenuto ai dettami ed alle regole prestabilite.

Ci siamo ostacolati a vicenda: ditta, Comune, cittadini. Ci siamo ostacolati abbastanza, credo. ORA BASTA!

Chiedo pubblicamente al Comune di Casteltermini di installare al più presto telecamere ovunque lo si reputi opportuno, di fornire gli utenti del codice da apporre ai fustelli o ai sacchetti, di elevare multe salatissime a chi contravviene.

Perché, continuando di questo passo, PAGHEREMO!

Un commento »

  1. Enzo 23 novembre 2017 alle 19:24 -

    L’articolo nn fa una piega….

    Purtroppo al netto di tutto, si è iniziato male e si continua a far peggio.

    L’AZIENDA NON STA RISPETTANDO IN PIENO IL CONTRATTO…

    IL COMUNE È TOTALMENTE ASSENTE..

    I CITTADINI ( UNA PARTE ) NON RISPETTANO LE REGOLE..

    Perché non si pensa a distribuire (IL PIÙ PRESTO POSSIBILE ) ai nuclei familiari dei SACCHETTI CODIFICATI…???????????

    In questo modo in fase di stoccaggio se in quel sacchetto viene riscontrato la non conformità del contenuto e quindi il mancato rispetto di conferimento …si invia una lettera di avviso MAGARI CON ALL’INTERNO UN OPUSCOLO QUELLO CHE NON È STATO MAI DISTRIBUITO…dove si informa il titolare ad essere più accorto E PRENDERE VISIONE DEL CORRETTO ESPLETAMENTO DI COME DIFFERENZIARE… ad esempio fino a due avvisi…è solo un invito a rispettare le regole …
    AL TERZO AVVISO SCATTA LA MULTAAAAA…

    SI possono distribuire degli adesivi con relativi codici anagrafici…che verranno utilizzati all’ evenienza da chi
    momentaneamente quel giorno si trovi sprovvisto del sacchetto decodificato perché li ha finiti , in quel caso adopererà un altro sacchetto qualsiasi ma dovrà attaccare l’adesivo con il codice…..

    INSTALLARE DELLE COLONNINE…DI RACCOLTA COME BOTTIGLIE IN PLASTICA….CARTONE O ALLUMINIO..IN MOLTI PAESI QUESTO MEDOTO E’ GIÀ È IN USO..
    Il cittadino che a tempo e voglia …confluisce nelle colonnine IL MATERIALE , viene rilasciato una ricevuta o scontrino , questo assegnerà dei bonus da presentare in fase di emissione della fattura con relativo sconto..

    AL NETTO DI…….SI POTREBBE RIMEDIARE E FAR BENE….MA DICIAMOCI LA VERITÀ…GLI ORGANI COMPETENTI DI CONTROLLO E LA STESSA DITTA SE NE FREGANO E I CITTADINI ( UNA PARTE ) CAVALCANO L’ONDA…..

Lascia un commento »